TOWN HOUSE A MILANO

Nel centro più antico di Milano, questa villa in città gode di privacy e di tranquillità uniche.
Il nostro progetto, mediante opere strutturali, impiantistiche, tecnologiche ed archeologiche ha trasformato il rustico esistente in una abitazione dotata di ogni comfort, caratterizzata da ampie geometrie spaziali, dalla luce e dall’uso di materiali – ferro, pietra, legno – dichiarati senza filtri in contrasto con le ampie campiture bianche delle pareti.
Vi sono pannelli solari, serramenti isolanti ad alte prestazioni, riscaldamento a pavimento con caldaia a condensazione per risparmiare energia.8&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 1 8&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 2 8&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 3 8&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 4

La casa si sviluppa su quattro livelli, collegati da un ascensore e da scale realizzate su nostro disegno in lamiera stirata di ferro, piegata, tagliata, saldata e finita con olio trasparente per mostrare come tatuaggi i segni del mestiere del fabbro.
Le rampe seguono il disegno della pianta che esaspera, razionalizzandolo, il fuori squadra del lotto, e salgono staccate dalle pareti per far passare la luce e conquistare leggerezza, ma sterzano con forza dove è necessario.8&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 5 8&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 6 8&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 7 8&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 8 8&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 9Al piano interrato gli scavi archeologici hanno portato alla luce le mura romane della Milano Imperiale visibili sotto un pavimento di vetro, studiato e realizzato appositamente per la protezione delle vestigia; accanto vi è la SPA con sauna, doccia e attrezzi per il fitness, e la zona servizi con lavanderia e garage.8&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 10 8&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 11Al piano terra, il living, a doppia altezza, si affaccia sul fronte su un cortile verde privato di ingresso e sul lato posteriore, con una grande vetrata completamente apribile, su un patio con una piccola piscina con albero, interamente realizzata su disegno e rivestita in serpentino spazzolato.
Il cuore caldo della casa è il camino squadrato e messo in opera in cemento lasciato a vista come la legnaia accanto.8&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 12_cop 8&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 13 8&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 14 8&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 15 8&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 16 8&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 17 8&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 18 8&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 19 8&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 20La cucina progettata e costruita su misura in acciaio e pietra nera è separata dal living da una alta porta a bilico verticale realizzata apposta per la casa.
Al primo piano la camera da letto padronale con bagno e doppio guardaroba si apre su un living “privato” da cui si accede ad un terrazzo che si affaccia sul patio e su un giardino.
All’ultimo piano zona bimbi e ospiti con camere da letto e bagni.8&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 21 8&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 22 8&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 23 8&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 24 8&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 25 8&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 26 8&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 27 8&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 28 8&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 29 8&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 30

Foto Stefano Campo Antico
Impresa esecutrice Edil Pietro srl
Collaboratori Arch. Marco Ferrara, Arch. Laura Bolzoni e Arch. Michele Natale

8&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 Pianta interrato 20158&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 Pianta piano terra 20158&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 Pianta ammezzato 20158&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 Pianta piano primo 201504 Pianta sottotetto 20158&a Architetti TOWN HOUSE A MILANO 2010 Seziona AA 2015