ATTICO VISTA DUOMO A MILANO

Il progetto è stato realizzato per un cliente giapponese, innamorato dell’Italia, che desiderava avere una casa in stile italiano per i suoi soggiorni milanesi.
L’appartamento è un attico su due livelli con una magnifica vista sulla Madonnina e uno splendido terrazzo.
Abbiamo progettato una ristrutturazione totale, trasformando l’angusta costruzione precedente in uno spazio pieno di luce, creando vedute privilegiate sul panorama della città.
8&a Studio Architettura 8&a Architetti ATTICO VISTA DUOMO, MILANO 20158&a Studio Architettura8&a Studio Architettura04

Sulla facciata verso il Duomo, dove è il terrazzo principale, abbiamo riproporzionato il volume esistente aprendo grandi finestre, realizzando un balcone, e rivestito la superficie esterna, in marmo bianco Lasa e marmo grigio Cardoso.
Le linee sono volutamente razionaliste in omaggio all’autore dell’edificio, costruito nel 1937, su cui è situato l’attico.

8&a Studio Architettura8&a Studio Architettura8&a Studio ArchitetturaL’arredo esterno, prodotto da Paola Lenti e B&B Italia è stato scelto per creare un insieme armonico con le linee architettoniche ed il progetto del verde.
Un muro di verde verticale è stato usato sul confine con la proprietà vicina.
8&a Studio ArchitetturaSulla parte posteriore del terrazzo, verso Piazza S. Babila, abbiamo restaurato la parte esterna preesistente, di gusto classico italiano fine 800’, creando un terrazzo più intimo.
8&a Studio Architettura8&a Studio Architettura8&a Studio Architettura

All’interno della casa vi sono alcuni omaggi ai maestri del Modernismo architettonico, mixati con un gusto contemporaneo.
Per collegare i due livelli abbiamo disegnato una scala ispirata a Mondrian, rivestita in ottone brunito spazzolato e cerato a mano, con pedate in marmo Silk Georgette, lo stesso usato per il pavimento del piano inferiore.

8&a Studio Architettura8&a Studio Architettura8&a Studio Architettura8&a Studio ArchitetturaAll’ingresso e su parte del living vi è una boiserie su disegno in legno di noce italiano,  con inserti in ottone brunito, che  contiene spazi tecnici, uno sgabellino ribaltabile a scomparsa per sedersi e togliersi le scarpe, una scarpiera, la televisione, mini-bar ed un letto ribaltabile. Parte della boiserie è retro illuminata da strisce led ad intensità variabile. Abbiamo inserito una antica acquaforte, raffigurante il Canal Grande a Venezia,  realizzata da Giovanni Brustolon nel 700 su disegno del Canaletto.
Vicino al sofà di Zanotta c’è il camino, inserito in una parete di marmo Petrified Wood e incorniciato da marmo Portoro.

8&a Studio Architettura8&a Studio Architettura8&a Studio Architettura8&a Studio Architettura8&a Studio Architettura8&a Studio ArchitetturaSul tavolo da pranzo Campo d’oro prodotto da DePadova vi è uno chandelier di vetro colorato dell’artista Laura Bethan Wood edito da Nilufar e alla parete un trittico di Caroline Gavazzi.
8&a Studio Architettura8&a Studio Architettura8&a Studio Architettura8&a Studio ArchitetturaMolti sono i rimandi a Gio Ponti, negli arredi e nelle finiture.
Nella cucina, dove abbiamo pensato ad un ambiente vintage e mediterraneo, vi sono le piastrelle disegnate da Ponti per l’Hotel Parco dei Principi a Sorrento, le sedie chiavarine abbinate al celeberrimo tavolo Tulip di Knoll, la credenza anni ‘50 restaurata ed il marmo blu lapislazzulo che riveste anche il bagno ospiti.
8&a Studio Architettura 8&a Studio Architettura 8&a Studio Architettura 8&a Studio ArchitetturaAl piano superiore la camera da letto con bagno e salottino.
Qui un’altra boiserie, decorata con vetri colorati e lastre di ottone brunito, contiene (a scomparsa) la cabina armadio ed un guardaroba e una grande porta-pannello pivotante.
Il letto è posizionato di fronte ad una grande finestra che guarda il Duomo e accanto ad esso, per rilassarsi e godere del panorama unico, c’è un salottino formato dalle poltroncine Chinotto disegnate da Caccia Dominioni, sul tappeto di Giò Ponti in cavallino rieditato da Molteni.
Nel bagno privato, un lavabo costruito su disegno in marmo Calacatta a vena oro, come il rivestimento del bagno e appliques in ottone originali di Giò Ponti.
8&a Studio Architettura 8&a Studio Architettura 8&a Studio Architettura 8&a Studio Architettura 8&a Studio Architettura 8&a Studio Architettura8&A architetti

Collaboratori Arch. Silvia Soffientini e Arch. Chiara Moretti

Foto di Andrea Martiradonna
General contractor Italyca srl
Progetto del verde Hortensia
Finiture in marmo Rigo Marmi
Serramenti Jansen Siderosacciaio

01 Pianta piano inferiore 2015 02 Pianta piano superiore 2015 03 Sezione AA 2015 04 Sezione BB 2015 05 Sezione CC 2015

 

BEFORE AND AFTER  8&A architetti_Attico vista Duomo8&A architetti_Attico vista Duomo02 b coppia8&A architetti_Attico vista Duomo8&A architetti_Attico vista Duomo8&A architetti_Attico vista Duomo8&A architetti_Attico vista Duomo8&A architetti_Attico vista Duomo